This project (2020-1-PL-KA202-082075) has been funded with support from the European Commission.
This web site reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein.

Select language  >  EN CZ EL FR IT SK PL UA RU RO BG

Associated Partners

As a result of the exploitation activity a number of associated partners officially joined the project in order to contribute to the improvement of the project impact on their target groups and to ensure the project sustainability by continuing using the project deliverables in the next years.
The associate partners of the Psych.E.In. project are organizations interested in EU values. All associated partners share the project objectives and are willing to contribute to their achievement.
Institutions and organisations interested in becoming associated partners of the Psych.E.In. project can contact the national coordinators of the project.

< Back to the Associated Partners List

LOGO


NAME OF THE ORGANISATION

Unità di ricerca in Psicologia dell’emergenza

TYPE OF INSTITUTION

Universitaria (Università Cattolica S. Cuore, Milano)

CITY

Milan

ADDRESS

Largo Gemelli 1

COUNTRY

Italy


NAME OF CONTACT PERSON

Fabio Sbattella

EMAIL OF CONTACT PERSON


PSYCHOLOGISTS, PSYCHOTHERAPISTS, PSYCHOANALYSTS

NUMBER OF PERSONS

100

AGE RANGE

23-50

DESCRIPTION

Students

VET TRAINERS

NUMBER OF PERSONS

12

AGE RANGE

40-62

BRIEF DESCRIPTION OF THE ORGANISATION

Finalità dell'Unità è quella di promuovere la ricerca scientifica e la riflessione sui temi propri della Psicologia dell'emergenza e dell'assistenza umanitaria.
In particolare, essa mira a sostenere la verifica dei modelli teorici e delle metodologie utilizzate per preparare, gestire e rielaborare i processi psicologici attivi in contesti di crisi ed emergenza, quali incidenti singoli e disastri collettivi, catastrofi naturali ed antropiche, pandemie e guerre.
L'attività dell'Unità è caratterizzata dallo sviluppo di iniziative finalizzate a rispondere in modo adeguato e sollecito alle molteplici domande provenienti sia dall'istituzione accademica, sia dalla società civile.
Per questo, sono state realizzate ricerche-intervento durante i terremoti italiani in Molise (2002), Abruzzo (2009), Emilia (2012), Centro Italia (2016); durante i terremoti in Sri Lanka (2004), Haiti (2010), Albania (2019), in seguito delle guerre civili in Salvador e in Kossovo; alle pandemie da Hiv e Covid-19 (2020). Interventi sul campo vengono ogni anno realizzati per la gestione del lutto traumatico a seguito di incidenti ferroviari, viari e naufragi; ricerca persone scomparse; atti terroristici ed episodi di schiacciamento di folla; grandi simulazioni di catastrofi o attentati.
Per promuovere il confronto nazionale e internazionale sui temi della Psicologia dell'emergenza e dell'assistenza umanitaria, l’Unità di ricerca organizza periodicamente seminari, convegni ed eventi culturali e pubblica i Quaderni di Psicologia dell’emergenza.
Punto chiave dell'attività dell'Unità è anche lo sviluppo di collaborazione con aziende, associazioni, enti e istituzioni che si occupano di prevenzione, sicurezza, soccorso e ricostruzione. Scambi internazionali sono stati realizzati con associazioni e istituzioni in Russia, Cina, Messico, Equador, Svizzera.
Gli ambiti di indagine spaziano dalla gestione dello stress e dei processi comunicativi in emergenza alla promozione delle risorse resilienti; dalle conseguenze traumatiche delle crisi alle dinamiche di gruppo in emergenza; dalla percezione del rischio alla preparazione delle risorse umane per la gestione delle crisi. Tra le metodologie originali, messe a punto dall’Unità di ricerca e presentate nei testi pubblicati con Franco Angeli, ricordiamo le Basic Therapeutic Actions; il Missing Profiling per la ricerca persone scomparse; la creazione di simulazioni formative con PSYEM Profiling.

HOW THE ORGANISATION WILL CONTRIBUTE TO THE DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF THE PROJECT RESULTS

I risultati del progetto potranno essere presentati durante le lezioni del corso di psicologia dell’emergenza, tenuto dai docenti dell’Unità di ricerca presso l’Università Cattolica del S. Cuore di Milano.